Il cioccolato: benefici o danni?

Molti esperti sono in netto contrasto
Il cioccolato Ŕ un alimento molto antico, arriva da lontano, ma ha conquistato l'intero mondo e, a detta della maggioranza dell'umanitÓ, Ŕ uno dei dolci pi¨ deliziosi che esistano...

 

Il cioccolato è preparato utilizzando la pasta di cacao, che arriva imballata direttamente dai paesi di origine, aggiungendo poi ingredienti e aromi.




In altri casi, dove c'è la massima cura nella sua preparazione, il produttore acquista le fave di cacao e le lavora partendo dalla tostatura, così ha la certezza assoluta della qualità superiore del suo prodotto.

Dalle origini molto antiche, nelle varie epoche veniva consumato in modi e preparazioni completamente diverse.

Oggi il cioccolato è presente in tantissimi prodotti dolciari, come tavolette dal 40% al 100% puro; oppure in torte, gelati, creme, caldo da bere...
E' bene ricordare che i preparati contengono sempre latte, perciò attenzione alle intolleranze.


Se, come tutti gli alimenti, non viene consumato in maniera eccessiva, il cioccolato ha delle ottime proprietà benefiche per l'organismo.

Contiene teobromina, che stimola l'organismo, antiossidanti, sali minerali, vitamine...
Ma soprattutto stimola la produzione di una sostanza, chiamata l'ormone del buonumore (anche se ormone non è, è un neurotrasmettitore), la serotonina, che dona serenità e benessere ed induce il sonno.
Chiaramente alla sera va consumato in quantità minime, altrimenti la teobromina in esso contenuta, esercita l'effetto opposto.

Il cioccolato però è calorico, contiene grassi, carboidrati, zuccheri e proteine che gli conferiscono un apporto calorico non indifferente, perciò particolare attenzione va posta per i soggetti a dieta e soprattutto per i diabetici, i quali possono mangiare tranquillamente il tipo senza zucchero; o i celiaci, che devono scegliere prodotti con cioccolato, ma senza glutine.

Come tutti gli alimenti un eccessiva assunzione può creare reazioni e disagi, soprattutto a livello intestinale, perciò sì al cioccolato, ma con moderazione.